Ceramicatelier

Il Ceramicatelier San Lazzaro nasce nel 1995 ad opera del Prof. Peppe Natella, grazie alla sua innata passione per l’arte in tutte le sue declinazioni.

La prima sede del Laboratorio si trovava nel retrobottega di un negozio della famiglia Natella, in Via Guarna, ed il primo Maestro è stato il Prof. Vitale Iaccio, che ha insegnato alle future ceramiste (perché la peculiarità di questo spazio è sempre stata una frequentazione totalmente – o quasi – al femminile) i rudimenti di quest’Arte regina, come la chiamava il compianto Ugo Marano.

Nel 1997 fui coinvolto in questo esperimento, sempre da Peppe Natella, al quale mi lega una trentennale amicizia, ed incominciai un percorso che dura ancora oggi.

Vitale Iaccio ha lasciato l’atelier circa 15 anni or sono e, da allora, Laura Marmai – una delle prime allieve, e la più propositiva – collabora attivamente e porta a vanti insieme a me quella che è diventata un’autentica fucina di Artiste dell’argilla.

Nel frattempo, l’atelier si è ampliato e trasferito in Vicolo Castel Terracena, alle spalle del Museo Archeologico Provinciale, ed accoglie ogni anno circa 15 amiche appassionate di ceramica che, partite da zero, oggi producono lavori di raffinata bellezza ed eleganza.

Presso il Ceramicatelier hanno lavorato Artisti di livello nazionale ed internazionale, tra i quali mi piace ricordare Gelsomino D’Ambrosio, Pietro Lista, Paolo Signorino, Ugo La Pietra e Grazia Varisco.

Ogni anno si organizzano varie mostre per diversi eventi a carattere locale, ma alcune delle allieve partecipano di propria iniziativa a mostre personali e/o collettive, sia in Italia che all’estero.

I corsi si tengono ogni mercoledì, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, e vedono l’entusiastica partecipazione delle allieve/amiche che, nel corso degli anni, hanno raggiunto livelli di abilità davvero sorprendenti.

cropped-Senza-titolo-11.png

 

Nello Ferrigno